Tag: Prevenzione

News, Prevenzione e cura, Welfare

Allerta CORONAVIRUS: tutto quello che c’è da sapere

Il Coronavirus COVID-19 si è propagato in Italia, un dato di fatto che ha messo in allerta popolazione e governanti dello Stivale, moltissime informazioni diffuse da mass media e on-line stanno creando una generale confusione e soprattutto danno vita ad una lunga serie di Fake News.

Quali le più diffuse?

 

Nonostante la pericolosità inferiore a molti altri tipi di virus nessuna pandemia va presa sottogamba, però bisogna prima avere chiaro dove si è diffuso ad oggi questo virus e quindi dove e chi deve prendere le maggiori precauzioni.

 

Una volta che si ha chiaro il quadro sul Coronavirus bisogna mantenere la calma, avere fiducia nelle istituzioni e rispettare le linee guida per evitare il contagio.

 

Per ulteriori informazioni bisogna affidarsi all’Istituto Superiore di Sanità a questo  link 

News, Prevenzione e cura, Welfare

SPECIALE CORONAVIRUS

Cos’è il COVID-19

Una vasta famiglia di virus che causano diverse malattie che possono essere innocue come il comune raffreddore a malattie gravi come la Sindrome respiratoria mediorientale (Mers) e la Sindrome respiratoria acuta grave (Sars). I Coronavirus sono ben conosciuti: la prima volta sono stati identificati a metà degli anni ’60 e sono noti per infettare l’uomo ed alcuni animali (inclusi uccelli e mammiferi). Il COVID-19 (dove “CO” sta per corona, “VI” per virus, “D” per disease e “19” indica l’anno in cui si è manifestata) è un nuovo ceppo di Coronavirus che non è stato precedentemente mai identificato nell’uomo.

Leggi

Benessere e stili di vita, Lazio, Motore Regioni, News, Prevenzione e cura, Welfare

Obesity Day: quindici società scientifiche firmano la carta della persona con obesità

Roma. 10 ottobre 2019 – “L’obesità è una malattia potenzialmente mortale, riduce l’aspettativa di vita di 10 anni, ha gravi implicazioni cliniche ed economiche, è causa di disagio sociale spesso tra bambini e gli adolescenti e favorisce episodi di bullismo. Eppure, l’Italia e l’Europa, sino ad oggi, hanno guardato altrove! Per questo si richiede un impegno sinergico da parte delle Istituzioni, delle Società Scientifiche, delle Associazioni di Pazienti e dei Media che tuteli la persona con obesità e ne riconosca i diritti di paziente affetto da patologia”. Leggi

Le aziende in sanità, Prevenzione e cura

“La Prevenzione Cardiovascolare sCorre in Italia”: progetto Boehringer Ingelheim

Sono 35 i progetti ritenuti in linea con i criteri dell’iniziativa ‘La Prevenzione Cardiovascolare sCorre in Italia’, promosso da Boehringer Ingelheim Italia. A concorrere, tramite il sito  www.laprevenzionescorre.it, sono stati gli Enti ospedalieri pubblici, le Fondazioni, gli IRCCS e le ASL che hanno nuovamente colto con entusiasmo l’invito a partecipare, a testimonianza di quanto abbiano a cuore il tema della prevenzione cardiovascolare. A valutare i progetti, un Board di esperti di alto profilo: Antonio Gaudioso, Segretario Generale di Cittadinanzattiva,Agostino Consoli, Professore di Endocrinologia presso l’Università d’Annunzio di Chieti, Dario Manfellotto, Direttore del Dipartimento Discipline Mediche e UOC di Medicina Interna, Ospedale San Giovanni Calibita Fatebenefratelli-Isola Tiberina di Roma, Cinzia Testa, giornalista medico-scientifica,Pasquale Perrone Filardi, Direttore Scuola di Specializzazione in Malattie dell’apparato cardiovascolare dell’Università di Napoli Federico II e Sabine Greulich, Presidente di Boehringer Ingelheim Italia. Tutti questi fattori hanno portato alla seconda edizione del progetto “La Prevenzione sCorre in Italia”, che ha nuovamente come attori protagonisti gli operatori della salute,i cittadini e le Associazioni di cittadini. Le proposte in linea con i criteri del regolamento verranno ora sottoposte a una “giuria popolare”. Dal 10 settembre al 2 novembre 2019 i progetti potranno essere consultati su www.laprevenzionescorre.it e votati tramite i canali social. L’abitudine a una vita sana e attiva sarà il criterio per poter accedere al voto: l’utente dovrà scattare, infatti, una foto ove sia visibile il numero di km percorsi camminando, correndo o andando in bici, anche in compagnia del proprio animale domestico,rilevati attraverso una qualsiasi App o strumento di rilevazione digitale in dotazione. La foto dovrà essere postata con il profilo pubblico su Facebook o Twitter con l’aggiunta dell’hashtag #laprevenzionescorre, dell’hashtag identificativo del numero del progetto che si intende sostenere (così come precisato sul sito dell’iniziativa). La terza e ultima fase, entro i primi di dicembre, vedrà infine la proclamazione dei progetti vincitori da parte del Board di esperti. Durante un evento celebrativo, i premiati riceveranno un contributo economico per la realizzazione dei loro progetti, erogato da Boehringer Ingelheim. Sabine Greulich, presidente di Boehringer Ingelheim Italia, ha commentato: “Torniamo con la seconda edizione di un progetto fondamentale per tutelare e preservare la salute dei cittadini, obiettivo prioritario della nostra azienda, che perseguiamo non solo mettendo a disposizione dei pazienti farmaci innovativi, ma anche attraverso un supporto attivo a campagne di sensibilizzazione e prevenzione. Siamo orgogliosi di essere riusciti a coinvolgere tante strutture sanitarie e cittadini italiani, ma soprattutto di veder realizzati i loro progetti che contribuiscono attivamente nell’intento di far comprendere l’importanza della prevenzione cardiovascolare.  Con quest’iniziativa targata 2019, Boehringer Ingelheim Italia vuole confermare l’impegno costante nel voler migliorare la salute e il benessere, non solo dell’uomo, ma anche degli animali, in quanto due elementi strettamente correlati tra loro”.